I bimbi che vorremmo

  • sono felici
  • sono accuditi
  • sono sicuri
  • sono responsabili
  • sono autonomi
  • sono indipendenti
  • sono capaci di prendersi cura di sé, delle cose e degli spazi
  • entrano in contatto con la natura, con il ciclo di vita e con l’accudimento attraverso la coltivazione dell’orto e la cura di piccoli animali
  • sperimentano l’arte, la musica, il canto (laboratori con esperti)
  • hanno a disposizione materiale grezzo per giocare con la fantasia, per mascherarsi, per inventare mille mondi
  • recuperano giochi e valori andati parzialmente persi
  • vengono avvicinati alla lettura come alle nuove tecnologie
  • fanno attività di gioco mirate allo sviluppo della coordinazione visuospaziale, necessaria a sostenere l’apprendimento nella scuola primaria
  • sono liberi di gestirsi una parte del tempo e delle attività, pur rimanendo all’interno di un’organizzazione strutturata
  • parlano anche inglese
  • ogni tanto, possono anche sporcarsi i vestiti
Condividi...
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone